Ultimo imperatore

4302

Non ho saputo custodire il dolore
per farne versi che salvano,
sezionare le parti della vita
in capitoli di sangue e verità

è stato più facile sfidare la fitta trama
compiacersi dell’intrigo cresciuto all’ombra
imboccare la strada nebbiosa dell’oblio.

S’intrecciano passato e presente
vite parallele attraversano le carni imperfette
come pugnali di pensiero e piccoli oggetti,
un tempo mi spaventava il peso della storia

ora sorrido sereno e deposto
come un ultimo imperatore
in visita a sé stesso.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.